Legambiente per l’economia circolare: Il treno verde quest’anno parte da Catania

La causa ambientalista che quest’anno Legambiente e le Ferrovie dello Stato Italiano vogliono sostenere è quella dell’economia circolare, tramite la quale si potrebbero ottenere dei grandi benefici per il nostro ecosistema attraverso una riduzione degli sprechi, dei rifiuti, e grazie all’uso del riciclo e delle fonti di energia rinnovabili. La campagna itinerante de “Il treno verde”, giunta ormai alla sua 29esima edizione, partirà quest’anno dalla città di Catania il 24 febbraio 2017 e come sempre porterà in giro i suoi vagoni sapientemente allestiti con mostre, pannelli informativi e tutto il necessario utile ad illustrare la tematica prescelta. Il treno verde, quest’anno, si dedicherà anche al racconto di tutte quelle aziende che si dedicano all’applicazione di nuovi metodi di produzione che possano rendere l’economia circolare in Sicilia.

Legambiente ed alcuni rappresentanti di queste aziende saranno a Bruxelles per presentare l’idea di un’Italia con un tipo di economia più ecologista: di economia circolare si discute e si discuterà in un futuro prossimo futuro al Parlamento Europeo. Quanto abbiamo appena detto, e cioè della tematica dell’economia circolare nello specifico e delle aziende che stanno cercando di metterne in atto i precetti, sarà presentato nella prima e nella seconda carrozza del treno verde. Nella terza  carrozza sarà illustrato un caso emblematico di società virtuosa, la Ecopneus, che si è impegnata nel recupero e nel riciclo degli pneumatici, mentre nella quarta ed ultima carrozza  il cittadino si troverà di fronte ad una serie di indicazioni su cosa può fare nel suo piccolo per aiutare lo sviluppo dell’economia circolare. Il treno verde sarà visitabile per tre giorni, fino alle ore 13 di domenica 26 febbraio, e le mattinate dei giorni 24 e 25 saranno riservate alle scolaresche che hanno prenotato la loro visita. Nel pomeriggio il treno sarà visitabile dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

Ma cos’è esattamente l’economia circolare che quest’anno rappresenta il fulcro dell’iniziativa ambientalista? L’economia circolare è un concetto secondo cui i sistemi economici dovrebbero prendere spunto, per il loro meccanismo, dagli organismi viventi: il loro funzionamento permette di rimettere in circolo le sostanze nutritive da essi sintetizzate e poi utilizzate. Bisogna innanzitutto dire che l’idea parte da lontano, e precisamente da quasi mezzo secolo fa. Furono Walter Stahel e Genevieve Reday a presentare, nel 1976, un rapporto alla Commissione Europea in cui spiegavano la loro idea dell’economia circolare vista come un qualcosa che poteva ottimizzare le risorse, ridurre la produzione di rifiuti ed implementare il numero dei posti di lavoro.

Legambiente è un’associazione ambientalista italiana senza fini di lucro nata nel 1980 come sviluppo dei primi gruppi di ecologisti e del movimento di protesta contro il nucleare. Il movimento ha sedi in ogni regione italiana, con più di 115000 unità tra soci e sostenitori e con più di 60 aree naturali in gestione. Oggi è una ONG di sviluppo riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri, oltre ad essere stata riconosciuta come “associazione di interesse ambientale” dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Numerose sono le attività realizzate da Legambiente con il supporto di volontari, come l’iniziativa “Spiagge pulite” e, dal 1994, la giornata mondiale di pulizia di parchi, aree urbane e aree fluviali. Tra le attività contemplate dall’associazione si pone anche quella del treno verde di cui abbiamo parlato e di cui prima edizione risale al 1988.

Per la locandina

Maria Mento

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://etnaeventi.it/2017/02/22/legambiente-per-leconomia-circolare-il-treno-verde-questanno-parte-da-catania/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *