La Tiziano Ferro Tribute band sbarca per la prima volta in Sicilia: abbiamo intervistato il frontman

Venerdì 17 Febbraio, presso l’Ecs Dogana, la TFT (Tiziano Ferro Tribute) Band ha realizzato per la prima volta in Sicilia, esattamente a Catania, il proprio tributo dedicato ad uno dei cantautori italiani contemporanei più amati in Italia e all’estero.

La TFT ha creato un’atmosfera meravigliosa, emozionando e regalando un’opportunità unica a tutti coloro che non hanno mai avuto il piacere di vedere dal vivo un concerto ufficiale di Tiziano Ferro. Il nostro “sosia di Tiziano” si chiama Fabrizio Urbani, cantante della cover band e cantautore, in proprio.

Ho avuto il piacere di intervistare Fabrizio per EtnaEventi la sera stessa del tributo; e la mia prima curiosità è stata:

Da dove nasce l’idea di realizzare un tributo per Tiziano Ferro?

L’idea nasce dalla passione verso un grande artista completo ed internazionale come Tiziano Ferro; la sua musica è stata in gran parte da sfondo alla mia vita; ed è proprio da qui che nasce la voglia di omaggiarlo in tutta Italia.

Quando è nata esattamente la band?

Sono stato io stesso a realizzare il progetto; successivamente, grazie a dei vari annunci, sono riuscito a trovare chi cercavo, ed è nata una meravigliosa sintonia tra noi membri della band, sia nel contesto lavorativo, che nella vita privata. Ho avuto la possibilità di vivere in prima persona i concerti di Tiziano, e la fortuna di incrociarlo nel backstage.

Fabrizio, hai progetti musicali personali in quanto cantauore?

Sì, la musica è la colonna portante della mia vita; oltre al timbro di voce, ed al modo di cantare “alla Tiziano”, in realtà ho una mia  identità musicale ed una mia personalità; difatti ultimamente sono impegnato nella realizzazione di un  progetto inedito, ancora in cantiere.

Cosa ne pensa la TFT riguardo i Talent Show e riguardo Internet, utilizzato come strumento per poter emergere nel mondo musicale?

Ho partecipato sia ai provini di “Amici” di Maria De Filippi, sia ai provini per “X-Factor”; in quest’ultimo caso, mi è stata offerta la possibilità di entrare nel talent ma come parte di un duo, insieme ad una ragazza; ma non ho accettato, i duetti non fanno per me. Riguardo Internet, ritengo che la rete offre tanta visibilità, anche gratuitamente; ed oggi ciò che conta nel panorama musicale  sono i “numeri”, in termini di like su Facebook o Instagram, ed in termini di visualizzazioni su You Tube e vari siti internet.

Che emozioni prova il nostro Fabrizio sul palcoscenico interpretando i brani di Tiziano Ferro?

Durante ogni mio tributo per Tiziano, devo interpretare “una parte” per poter omaggiare l’artista così come merita, e nel migliore dei modi; ma ogni più impercettibile emozione provata sul palcoscenico è realistica. Sono felice quando riesco a trasmettere al pubblico quell’energia positiva e quelle bellissime sensazioni , che provavo anche quando, qualche anno fa, ascoltavo e canticchiavo le canzoni di Tiziano in macchina.

Consigli per le nuove band emergenti?

Voglia di fare, di crescere, di studiare, di puntare in alto, mantenendo quell’umiltà che nella vita non deve mai essere dimenticata.

Quali saranno le prossime della TFT in tutta Italia?

Il 18 Marzo a Siziano, provincia di Pavia; il 21 Aprile a Bergamo; e presto usciranno ulteriori date in tutta Italia. Noi ci auguriamo presto di poter tornare a Catania, e ringraziamo la città etnea e tutti coloro che ci hanno sostenuti e continuano a farlo.

Laura Miraglia

 

 

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://etnaeventi.it/2017/02/22/intervista-alla-tft-tiziano-ferro-tribute-band/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *