De Gregori, fuori ‘Sotto il vulcano’. Il nostro vulcano

E’ in qualche modo un tributo alla nostra terra, già a partire dal titolo. E’ ‘Sotto il vulcano’, nuovo album di Francesco De Gregori, disponibile per l’acquisto dall’altro ieri (3 febbraio) e registrato lo scorso 27 agosto durante il live del cantautore capitolino presso il Teatro Antico di Taormina: si tratta di fatto di un (doppio) album live, la cui uscita è stato anticipata dal brano ‘4 marzo 1943’.

Anche se si tratta di un chiaro tributo a Lucio Dalla (autore della succitata canzone, scelta come primo singolo, nonché conclamato amante dell’Etna, sulle cui pendici ha vissuto per parecchio tempo), De Gregori non vuole parlare di celebrazione: “L’estate scorsa, mentre ero in Sicilia, sono capitato vicino a casa di Dalla, ai piedi dell’Etna, e mi è venuta in mente “4 marzo 1943″. Il giorno dopo dovevamo suonare a Taormina, così l’abbiamo messa nella scaletta e la sera l’abbiamo spinta in alto. Non ho pensato a una celebrazione di rito, a un omaggio pubblico o a niente del genere. Solo a questa grande canzone, a come la cantava Lucio e al tempo che è passato senza toccarla”.

Il doppio album contiene le canzoni cantante da De Gregori nel corso del concerto dello scorso 27 agosto: una summa dei grandi classici (da ‘Rimmel’ ad ‘Alice’ passando per ‘La leva calcistica della classe ’68’, giusto per citare alcune delle tracce più importanti), cui si aggiunge il precedentemente citato tributo a Lucio Dalla.

Di seguito il video di una versione live di ‘4 marzo 1943’, cantata nel 2010 da Lucio Dalla e Francesco De Gregori in combination:

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://etnaeventi.it/2017/02/05/de-gregori-fuori-sotto-il-vulcano-il-nostro-vulcano/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *