Il Catania delude e i tifosi attaccano Rigoli sui social: “Vattene!”

Il posticipo di lunedì sera ha regalato ai tifosi del Catania l’ennesima delusione, il carattere e le rimonte non bastano più all’esigente pubblico di fede rosso azzurra che desidera riaffacciarsi a palcoscenici più importanti o quanto meno vedere una squadra capace di divertirsi e divertire attraverso il bel gioco.

La società etnea ha già operato sul mercato per rinforzare la rosa e ha intenzione di continuare a farlo per consegnare al ex tecnico dell’Akragas quei calciatori che gli permetterebbero di sviluppare la sua idea di calcio, basata sul palleggio, i cambi di campo e le sovrapposizioni. Molti tifosi, però, si chiedono se basteranno i nuovi innesti a cambiare l’inerzia di un campionato che sembra indirizzare la squadra etnea ad una permanenza tranquilla o ad una partecipazione ai play off senza troppe ambizioni di gloria, altri invece sostengono con assoluta certezza che qualsiasi acquisto sarà inutile finché in panchina ci sarà l’attuale tecnico.

D’altronde si sa che il tifoso di calcio per sua stessa natura ha sempre un’idea ben precisa di quello che dovrebbe accadere in campo, una competenza di origine divina che è persino superiore a quella di uomini che hanno esperienza decennale nel settore. Allora ecco che fioccano commenti e critiche sulle fan page indirizzati sopratutto a Lo Monaco, colpevole, secondo molti, di non voler raggiungere la serie cadetta. Il capro espiatorio, però, rimane il povero Rigoli che per molti non ha le capacità per gestire una piazza importante come Catania, questo il tenore dei commenti: “Se vogliamo ambire a qualcosa di importante ci vuole un cambio tecnico” oppure “Con un allenatore vero adesso eravamo primi anche con la penalizzazione”, fino al più diretto: “Rigoli dimettiti per il bene del Catania e dei tifosi”.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://etnaeventi.it/2017/01/25/il-catania-delude-e-i-tifosi-attaccano-rigoli-sui-social-vattene/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *