“Micio Tempio. Vietato ai minori” il 15 dicembre al Metropolitan di Catania: un palpitante omaggio al più grande poeta illuminista siciliano

Ritorna al Metropolitan di Catania lo spettacolo teatrale “Micio Tempio. Vietato ai minori”, reduce da un enorme successo regionale, ideato da Piero Lipera, diretto da Rosario Minardi e Marco Tringali e prodotto dall’associazione culturale Le Nuove Muse.

Un palpitante omaggio al più grande poeta illuminista della Sicilia, la cui controversa figura ha spesso sofferto di una valutazione troppo superficiale da parte della critica dell’epoca, poco attenta ai nuovi paradigmi letterari scaturiti dalla ventata illuminista. Sarebbe troppo riduttivo relegare un’attività artistica così complessa e variegata come quella di Tempio all’espressione libidinosa più oscena e pornografica, senza considerare la poetica alle fondamenta di un versificare così spudorato, che si riflette in una produzione solo in parte annoverabile come erotica.

L’impulso letterario sembra giungere dalle letture dei suoi contemporanei francesi, in cui si ritrovava già codificato un atomo di realismo pronto ad emergere negli anni a venire. E proprio Micio Tempio può essere a ragione considerato come un precursore del realismo italiano, che nella sua coriacea Sicilia trova terreno fertile per una critica sociale espressa con la stessa forza e chiarezza di pensiero delle più note opere erotiche.

La poesia satirica e irriverente smaschera le ipocrisie di una società in cui la miseria del popolo sfida per potenza letteraria gli eccessi di una nobiltà sempre più chiusa e indifferente.

Un poeta socialmente impegnato, illuminato e incontaminato, che si separa da ogni calda prospettiva di successo e potere, per dedicarsi in solitudine ed estrema povertà alla riflessione sociale, con un impatto letterario che l’ha consacrato come il Dante siciliano.

“Micio Tempio. Vietato ai minori” racconta in un solo atto la vita e le idee del grande poeta siciliano nella Catania pulsante a cavallo tra il ‘700 e l’800.

I registi Rosario Minardi e Marco Tringali ricostruiscono le atmosfere sociali descritte da Tempio, avvalendosi di un cast che comprende Angelo Tosto nel ruolo di Micio e Giuseppe Castiglia in quello del Principe di Biscari e narratore, affiancati da Rossana Bonafede, Luana Toscano, Antonio Caruso, Santo Santonocito e la compagnia de Il Teatro degli Specchi.

Il forte impatto visivo garantito dalla messa in scena, sarà accompagnato da una suggestiva rievocazione musicale affidata al gruppo I Beddi musicanti di Sicilia, formato da Mimì Sterratino, Davide Urso, Giampaolo Nunzio, Pier Paolo Alberghini, Francesco Frudà e Alessio Carastro.

Attraversando i momenti salienti della vita del poeta, come il profondo legame con la seconda moglie Caterina, i rapporti con il Principe di Biscari e con i maggiori esponenti della nobiltà siciliana dell’epoca, e il viscerale amore per la Sicilia e la sua gente, “Micio Tempio. Vietato ai minori” si propone di illuminare la figura di un grande intellettuale, la cui nobiltà di spirito ha impattato violentemente contro le più gravi vessazioni, prima di essere amaramente dimenticata.

Lo spettacolo andrà in scena venerdì 15 dicembre alle ore 20.30 al teatro Metropolitan di Catania, al costo di 15€ per posto unico, con biglietti acquistabili al botteghino o tramite il circuito Box Office.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva, è possibile telefonare al numero 0957225340.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/12/13/micio-tempio-vietato-ai-minori-il-15-dicembre-al-metropolitan-di-catania-un-palpitante-omaggio-al-piu-grande-poeta-illuminista-siciliano/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *