Il cibo tra felicità e solidarietà all’Etna&ChicChef. Evento con i migliori chef italiani

Virginia Woolf, nota scrittrice inglese, scrisse: “Non si può pensare bene, né amare bene, né dormire bene, se non si ha mangiato bene”. Citazione scritta nero su bianco sulle pareti di tantissimi bar e ristoranti, che richiama il rapporto tra il buon cibo e la serenità dell’animo umano. Rapporto che, a volte, diventa quasi viscerale e ricorda chi siamo e da dove veniamo. Lo sanno bene i siciliani che non rinunciano a una buona pasta alla norma, caponatina anche per cena e cassata per festeggiare ogni occasione. Ma lo sanno bene anche i siculi espatriati che alla fine di ogni vacanza riempiono la loro valigia con i prodotti tipici. Dalle paste di mandorle ai torroncini, passando per arancini e crema di pistacchio. Insomma, meglio un maglione in meno, ma tanta, tanta sicilianità.

Il cibo diventa quindi la massima espressione di appagamento. Ed è intorno a questo mood che si svolgerà la settima edizione di Etna&ChicChef, un attesissimo evento enogastronomico che riunisce venti dei migliori chef di tutta Italia. La manifestazione sarà presentata il 7 novembre a Tenuta Voscenza, Santa Venerina, ed è organizzata dall’associazione italiana Charming Italian Chef (CHIC).

Tra sfiziosi piatti, sapori e odori tipici, la parola d’ordine sarà: felicità. Il tema dell’evento è, infatti, il comfort food, dove il cibo viene visto nelle sue numerose sfaccettature. Non soltanto semplici piatti da servire, il cibo nelle nostre tavole assume un connotato profondo, un turbinio di emozioni: passione, amore, tenerezza e gioia. Il cibo diventa valorizzazione delle materie prime presenti in Sicilia, è il biglietto da visita di tanti produttori che lavorano con dedizione ed è sinonimo di benessere. È l’espressione delle caratteristiche siciliane: dal calore della gente alla bellezza del mare. Ed è quel cornetto che cerchi in una caffetteria straniera e che mai nessun muffin potrà sostituire.

Con tanto di slogan, felichic di esserci, l’appuntamento inizierà alle 10.30 con la presentazione delle tappe più salienti della giornata. Si prosegue con un divertente confronto tra produttori e chef: i primi presenteranno un paniere di primizie del territorio e sarà compito degli chef, invece, mostrare le loro abilità nell’improvvisare un piatto innovativo.

La seconda parte della manifestazione, alle 19, sarà dedicata ai Percorsi Aromatici, dove i produttori di vino saranno i protagonisti indiscussi. Il momento più atteso della giornata, in cui si svolgerà la cena chic, è previsto alle 19,30. Le porte saranno aperte a tutti e il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Limpe Onlus, per sostenere un progetto rivolto ai malati di Parkinson.

Ma non solo cibo e vino, l’evento sarà scandito anche da tanta solidarietà, creatività e arte, grazie alla presenza della stilista emergente Micaela Morandi e l’artista Laura Calafiore.

A capeggiare la manifestazione sarà Michelin Pietro D’Agostino, ideatore dell’evento, che con passione e dedizione ha portato avanti il progetto, anno dopo anno, in collaborazione con la Federazione Cuochi Italiani e l’Associazione Provinciale Cuochi Etnei.

Torino, Siracusa, Catania. Gli chef verranno da ogni parte d’Italia pronti, assieme ai pasticceri della Confederazione Pasticceri Italiani, a stupire e a far riscoprire l’amore per il buon cibo.

Maria Stefania D’Angelo

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/11/05/il-cibo-tra-felicita-e-solidarieta-alletnachicchef-evento-con-i-migliori-chef-italiani/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *