Catania si ripulisce: tranquilli, arrivano i “grandi della Terra” per il G7 di Taormina

La data tanto attesa è arrivata: domani, finalmente, prenderà il via il tanto chiacchierato G7 di Taormina. L’incontro dei “sette grandi della Terra” (Putin escluso), che si svolgerà ed esaurirà nell’arco di due sole giornate (26-27 maggio 2017), sta richiedendo all’Italia, ed alla Sicilia soprattutto, uno sforzo immane in termini di organizzazione logistica e di numero di forze armate da schierare per garantire la massima sicurezza del luogo.

Ma c’è dell’altro. Ad accogliere Trump & Co., come paventato e già fortemente polemizzato sul web, non ci sarà Renato Accorinti, bensì il sindaco catanese Enzo Bianco, e questo nonostante Taormina- come si è fatto notare- ricada nella provincia della città metropolitana di Messina. Naturalmente, i Capi di Stato atterreranno in terra etnea, allo scalo di Fontanarossa (scartando l’ipotesi Sigonella, che forse sarebbe stata meta più consona ad assolvere a questo compito- anche per motivi di sicurezza– vista la presenza della base militare americana). Nella giornata del 26, primo giorno in cui si svolgerà l’incontro tra i grandi, il sindaco Enzo Bianco farà da cicerone accompagnando Melania Trump, Sophie Gregoire Trudeau, Akie Abe e Brigitte Trogneux in giro per Catania (e qui è venuta giù un’altra polemica sul fatto che la città di Messina sia stata scartata e dimenticata). In previsione di questo importante tour, la città dell’elefante è stata prontamente ripulita per mostrare al meglio tutto il suo fascino. Il giro turistico prevede, per prima cosa, un giro in elicottero per ammirare le bellezze naturali dei crateri dell’Etna, per poi arrivare a Catania città e visitare il Palazzo degli Elefanti, l’ex Monastero dei Benedettini ed il salone Vincenzo Bellini, dove verrà offerto il pranzo. Tutto questo si concluderà con il trasferimento degli ospiti a Taormina, nel pomeriggio.

La polemica su queste pulizie straordinarie è scattata prontamente sui social, ove sono state mostrate le fotografie delle Terme Romane di Piazza Dante, che da anni versano in condizioni di sporcizia e degrado: proprio in queste ore sono state riportate al loro iniziale splendore di rovine, togliendo erbacce e rifiuti vari. A questi lavori ne sono seguiti altri di perfezionamento: sono stati sigillati i tombini, è stata ripulita l’università (ove vi sono fili elettrici scoperti, vetri rotti ed altre piccole cose che vanno riviste. Addirittura, a quanto sembra, anche i cani che sono le mascottes della struttura verranno allontanati durante la visita). È stato anche possibile apportare delle migliorie alle principali arterie stradali di ingresso alla città grazie allo stanziamento, da parte della Presidenza del Consiglio, di circa 251mila euro proprio per far fronte a questi lavori straordinari in occasione del G7.

Viene proprio sottolineato, per quanto riguarda il caso eclatante delle Terme, il fatto che per turisti e cittadini che vivono la quotidianità del capoluogo etneo il sito archeologico sia stato tenuto sempre in questo stato e che venga ripulito soltanto in occasione dell’arrivo dei partecipanti al G7. In maniera molto ipocrita, oltretutto, come spesso succede in questi casi: si tenta di nascondere il degrado e le cose che non funzionano per cercare di fare la figura più bella possibile. Allora ci si chiede: se si è capaci di tenere Catania pulita in momenti di simile “necessità istituzionale”, perché non si fa lo stesso quando in città non arrivano delle “celebrità”? Forse i cittadini valgono meno? O forse emerge, grazie a queste giornate che concedono uno spunto di riflessione, l’incapacità dell’amministrazione di far fronte a questioni di ordinaria manutenzione e tutela della cosa pubblica? Anche se è vero che, a volte, bisogna approfittare di eventi del genere per rifarsi un po’ il look (dal momento che in Italia sembra essere cosa all’ordine del giorno la penuria di fondi), d’altro canto non si può e non si deve sempre aspettare di essere al centro dell’attenzione per correre ai ripari, proprio nel rispetto di tutti i cittadini.

Crediti fotografici

Per la galleria fotografica

Maria Mento

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/05/25/catania-si-ripulisce-tranquilli-arrivano-i-grandi-della-terra-per-il-g7-di-taormina/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *