Museo “Emilio Greco”, il mese di maggio si apre con la personale dell’artista Katia Aiello

Dal 4 all’11 maggio 2017 il MuseoEmilio Greco” ospiterà la personale dell’artista catanese Katia Aiello. La mostra, “Un viaggio dall’inconscio all’immagine”, sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 19:00 e domenica dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Il Vernissage, con rinfresco annesso, si terrà giorno 4 maggio alle ore 17:30 e vedrà la partecipazione della Dr.ssa Manuela di Paola che presenterà Katia Aiello e la sua visione della vita e del mondo espresse attraverso la sua arte. In particolare, il senso ed il titolo della mostra sono da ricercarsi nel particolare momento che spinge l’artista a sentire quella necessità travolgente di comunicare al mondo le sue emozioni trasponendole sulla tela. Per far questo, diventa congeniale la tecnica della pittura ad olio, che consente di dare vita ad un’immagine come se si lavorasse un materiale plastico come l’argilla.

Di se stessa, la Aiello ha detto, in qualche intervista, di sentirsi una figlia del vulcano, di avere un’energia dirompente come quella dell’Etna, e di sentirsi caleidoscopica come la Sicilia. La Sicilia, nell’ottica dell’artista, è “un triangolo magico in cui ogni lato non è mai simile all’altro”. I suoi quadri sono dedicati alla natura, ai paesaggi, in cui l’artista non ritrae la natura per com’è ma per come la sente, e ad un filone più intimo che qualche critico d’arte ha definito i “Neri” dell’artista. In queste ultime opere emerge tutto il sentire intimo della donna, che si esprime attraverso le tonalità del rosso (passione), del bianco (luce) e del nero (il non colore che aiuta lo spettatore di focalizzare le proprie emozioni nel momento in cui l’occhio si posa sull’opera).

Katia Aiello è un’artista che si è addentrata nel mondo della pittura e dell’arte lavorando e studiando da autodidatta. Dopo aver affrontato studi classici e giuridici (ha conseguito una laurea in Giurisprudenza), ha iniziato ad occuparsi di pittura interessandosi prima alla tecnica pittorica su vetro e poi dedicandosi alla tecnica dell’olio su tela, dall’anno 2001 in avanti. La svolta si deve all’incontro, avvenuto in Puglia, con il maestro Leonardo Tricarico: durante il corso frequentato con lui ha dipinto la sua prima opera, intitolata “Lago d’Autunno”. Da quel momento, per Katia Aiello, si è trattato soltanto di raccogliere consensi e riconoscimenti per il suo talento. La sua “Delusione” ha ottenuto la seconda piazza al Premio Centauressa D’oro (Taormina 2009); l’anno seguente è stata la volta della vittoria del Premio “De Chirico” (Viterbo 2010). Nel 2014 la pittrice è arrivata seconda all’VIII Gran Premio Città di Savona con l’opera “Fuga dall’essere”.

Alla sua azione e convinzione si deve, nel 2012, la nascita del gruppo/movimento “Sicilianamente arte”, che ha la precisa mission di far conoscere l’arte e le modalità dell’essere siciliano al di fuori dai confini dell’isola e di trovare una strada percorribile per il futuro della nostra terra.

Per la locandina

Maria Mento

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/05/01/museo-emilio-greco-il-mese-di-maggio-si-apre-con-la-personale-dellartista-katia-aiello/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *