“La Spagna e la notte in musica”, evento dedicato alle suggestioni musicali del paese iberico

La Spagna e la notte in musica” è uno degli eventi culturali e musicali che si svolgeranno a Catania durante l’imminente settimana Santa, da giovedì 13 aprile fino a domenica 16., e che sarà incentrato su una duplice visione della Spagna in musica che ci è stata donata da due compositori e musicisti del passato. La manifestazione sarà basata sull’organizzazione di un incontro-dibattito dal titolo “La notte spagnola: Luigi Boccherini e Manuel De Falla”, che si svolgerà nella giornata del 13 aprile (ore 18:00). Al seminario interverranno i relatori Anita Fabiani, Antonio Marcellino, Rafael Lamas ed Alessandro Mastropietro. Da domenica 9 aprile (ore 18:30) e anche per le tre giornate in questione sarà possibile visitare una mostra dal titolo “La scena ritrovata-Bozzetti e figurini per Lamberto Puggelli”, curata da Paolo Caponnetto, Giuseppe Montemagno e Teresa Spina. L’esposizione mette in mostra in totale 38 bozzetti di scenografie e figurini di costumi che Puggelli voleva utilizzare come arredamento per la sua casa di Milano. Ad ospitare l’evento, nella sua interezza, saranno i locali del Teatro Machiavelli.

Le tre giornate saranno realizzate grazie alla cooperazione tra diverse istituzioni: la Fondazione Lamberto Puggelli, l’UNICT, l’Ambasciata di Spagna a Roma, l’Associazione Ingresso Libero, l’Associazione Festival Internazionale del Val di Noto Magie Barocche e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania, i cui studenti si esibiranno durante i concerti previsti per la serata di sabato 15 (ore 21:00) e per la mattinata del giorno di Pasqua (domenica 16 alle ore 11:00). Si esibiranno, insieme al cantante Josè Luis de Miguel Ubago ed al pianista Carmelo Motta, i ragazzi dell’Orchestra giovanile da Camera dell’Istituto Vincenzo Bellini (che saranno la voce recitante), diretti da Rafael Lamas. La prenotazione per la partecipazione ai concerti è obbligatoria.

I protagonisti dei seminari e dei concerti sono due musicisti che ci hanno consegnato due visioni diverse della notte spagnola attraverso la loro musica; il primo musicista è l’italiano Luigi Boccherini (1743-1805), che ha vissuto e ha lavorato a Madrid (dove è anche deceduto),  e che con un senso di estraniante nostalgia ha tradotto in musica la sua interpretazione delle notti madrilene. Il secondo è lo spagnolo Manuel De Falla (1876-1946), che ha scritto una musica che ci riporta ai suoi amati e sognanti paesaggi di una notturna Andalusia.

Il protagonista della mostra “La scena ritrovata” è invece Lamberto Puggelli, la cui memoria è ricordata attraverso la Fondazione che porta il suo nome e che è una delle organizzazioni che sta curando l’iniziativa di cui stiamo scrivendo. Puggelli è stato un attore e regista di teatro, scomparso da soli 4 anni (2013). Ha lavorato come regista, oltre che in Italia (su tutti al Teatro alla Scala e al Teatro Greco di Siracusa), nei teatri delle città più importanti del mondo (come Londra, Chicago, Tokyo, Mosca). Unico regista italiano ad ottenere un riconoscimento dell’Associazione degli Scrittori Italiani di Teatro, è stato anche collaboratore e Direttore artistico del Teatro Stabile di Catania. La Fondazione Lamberto Puggelli è attiva nell’organizzazione di eventi e di attività formative. Per saperne di più è possibile visitare il sito internet, qui linkato.

Per la locandina

Maria Mento

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/04/06/la-spagna-e-la-notte-in-musica-evento-dedicato-alle-suggestioni-musicali-del-paese-iberico/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *