“Handy”, in anteprima nazionale al “Cinestar” il film del siciliano Cosentino

Il primo lungometraggio del siracusano Vincenzo Cosentino girato in Sicilia e in altri 20 luoghi nel mondo, completamente autoprodotto dallo stesso, ha conquistato tutti a cominciare dal suo staff che vede la presenza del grande Franco Nero, al pubblico che lo ha premiato nella campagna “Crownfunding” e che gli ha cosi consentito di superare l’ultimo step, il più ambito per un produttore: la distribuzione nelle sale della propria “creatura”.

Lo vedremo infatti proiettato al cinema “Cinestar” presso il centro commerciale “I Portali” dal 20 al 26 Aprile.

“Handy” è la storia divertente di una mano indipendente, che stanca delle scelte di vita del corpo al quale appartiene decide di staccarsene e cominciare a vagare per il mondo, insomma a vivere di vita propria.

“«Il film racconta gli italiani, come siamo, purtroppo qui, per quanto tu sia bravo, vieni sempre scavalcato dal fratello sinistro che ottiene tutto perché ha le giuste connessioni, con la testa, con il potere. Insomma diventi qualcuno se conosci qualcuno, altrimenti fai fatica ad andare avanti. All’inizio le mani non si staccano, vedono Handy come un cretino, il diverso che va controcorrente; poi, quando diventa famoso, le cose cambiano e si rischia una ribellione globale. Viaggiando, lui scopre diversi modi di pensare e diverso torna. Volevo fare qualcosa di originale, una storia che fa ridere e riflettere su come usare le nostre mani per aiutare il prossimo invece che per morte e distruzione. Come dice il trailer, noi siamo quello che facciamo, e nel film le mani non si rivelano poi così diverse dagli uomini, perché cominciano a fare danni. Dovrebbero restare insieme e creare un mondo migliore» queste le parole di Cosentino (da Sicilymag.it).

Quello che può dirsi di Cosentino è sicuramente che sia un ragazzo pieno di entusiamo, energia e grinta, elementi essenziali che gli hanno permesso di non mollare un progetto che sin dai suoi albori sembrava impossibile e dispendioso ma grazie inoltre alla sua inventiva e alla sua voglia di fare è riuscito in ciò in cui molti avrebbero mollato.

Di “Handy” lui oltre ad esserne il regista ne è anche lo sceneggiatore, si è occupato del montaggio, degli effetti speciali e addirittura dei costumi.

Un ragazzo che ha avuto il supporto dei suoi amici e familiari (che peraltro rappresentano anche gli attori di Handy) ma ha conquistano anche persone a lui distanti che fanno parte del panorama nazionale, ha infatto meritato la stima di Franco Nero che dopo averlo conosciuto gli ha offerto da subito la sua collaborazione ed infine ha ricevuto commenti positivi anche da personaggi dello spettacolo quali Gianni Morandi che ha scritto di lui su Fb e Fiorello che gli ha dedicato un suo tweet.

Seguiremo il successo del nostro conterraneo e nell’attesa di vedere proiettato il suo lungometraggio proveremo ad intervistarlo, gli chiederemo l’evolversi e lo sviluppo di un così grande successo, i suoi obiettivi e piani futuri ed infine coglieremo l’ occasione di stringere la sua mano, chissà se Handy collaborerà.

Claudia Piazza

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/03/07/vincenzo-cosentino-e-il-suo-handy-dal-20-al-26-aprile-in-anteprima-nazionale-al-cinestar/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *