Sabato 4 marzo Kento a Librino in supporto dei Briganti (che si meritano un prato)

C’è un rap che fa numeri (e non intendiamo né quelli di Debbit né quelli di Totti) e un rap che, nono stante il rap sia di moda, i numeri non li fa (tranne in pochi casi, vedi l’ultimo sorprendente Inoki) per la scelta deliberata di trattare di temi tendenzialmente scomodi. Per la scelta di parlare di politica, se non vogliamo usare giri di parole e vogliamo citare la parola più scomoda del nuovo millennio (politica, brrrr).

Parlare di politica e di temi sociali è quello che fa da ormai un decennio Ciccio Kento, mc di Reggio Calabria, attualmente in giro per l’Italia con il suo ‘Da Sud Tour’ (che passerà anche attraverso Palermo e Ragusa).

Troppo pesante per la radio e per la tivi, Kento ha rappresentato (e rappresenta) uno degli ultimi baluardi del rap esplicitamente militante in Italia: la sua traccia più famosa, Stalingrado, ha solo 100k view e nell’era in cui il successo si misura attraverso i numeri sui social (poco conta se poi a farti fare numeri sono anche persone con l’autocoscienza di un tubero) Kento sembra destinato a continuare a rappresentare un artista di nicchia.

Non crediamo comunque che ciò lo turbi più di tanto.

Il prossimo 4 marzo (sabato) Kento suonerà al Campo San Teodoro di Librino, portato a Catania dall’Officina Rebelde in supporto della squadra di rugby dei Briganti (della cui vicenda parleremo necessariamente più avanti): l’evento inizierà alle 20 con un’ora di open mic, quindi – dopo l’apertura del concerto con gli mc della CSMCrew sul palco – sarà il momento del live di Kento.

Di seguito, vi proponiamo il video dell’ultima traccia, ‘Ribelle’:

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://etnaeventi.it/2017/02/25/sabato-4-marzo-kento-a-librino-in-supporto-dei-briganti-che-si-meritano-un-prato/
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *